Home Notizie LEGA E MOVIMENTO 5 STELLE –BLOCCANO LA TAV— **ECCO PERCHÉ**

LEGA E MOVIMENTO 5 STELLE –BLOCCANO LA TAV— **ECCO PERCHÉ**

0

Raffaello Binelli – Gio, 21/02/2019 – 18:42

PER IL GIORNALE.IT

Nonostante i tentativi di salvare la Tav Torino-Lione, con quattro diverse mozioni (presentate da Pd, Forza Italia, FdI e NcI), alla fine la maggioranza gialloverde ha avuto la meglio.

L’Aula di Montecitorio ha bocciato le mozioni delle opposizioni, mentre è passata quella targata M5s e Lega. Cosa dice il testo? Impegna il governo a “ridiscutere integralmente il progetto della linea Torino-Lione”. In altre parole si riparte da zero. I voti a favore sono 261, 136 i voti contrari.

Alla Camera c’è stata un po’ di tensione. I deputati del Pd, dopo il voto sulla mozione dem, hanno protestato mostrando dei cartelli che riportavano la scritta “Salva Salvini, Boccia la Tav”. Il presidente della Camera, Roberto Fico, ha richiamato i deputati dem e chiesto ai commessi di ritirare i cartelli esposti. Forte tensione in Aula, con la maggioranza che ha stigmatizzato l’atteggiamento del Pd.

“Qual è la posizione del governo della Tav?”, ha chiesto in Aula Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia. “Prima abbiamo assistito al balletto sull’analisi costi-benefici, stroncata dai più, adesso la mozione di maggioranza che impegna il governo a ridiscutere integralmente l’opera. La verità è che le due forze di maggioranza hanno idee diverse. Ma, non è più il tempo di tergiversare perché in gioco c’è l’interesse nazionale e la credibilità del Paese, oltre a 50mila posti di lavoro”.

Dalla Sardegna, dov’è impegnato nella campagna elettorale in vista delle elezioni Regionali, il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ribadisce che “non si può non realizzare subito la Tav, perché vorrebbe dire sprecare molte risorse, vorrebbe dire abbandonare quel progetto che ci dovrebbe portare a recuperare la distanza che abbiamo come infrastrutture, rispetto agli altri Paesi europei come Germania, Francia e Spagna che hanno il 50% di infrastrutture in più di noi”. Secondo il Cavaliere non realizzare immediatamente la Tav significherebbe “non soltanto tempi buttati per gli italiani nel loro trasferissi dentro il Paese ma significa anche un costo della logistica del 20% in più per le aziende italiane rispetto alle concorrenti di altrI Paesi”.

“Con l’approvazione della mozione di maggioranza sulla Tav – commenta il capogruppo di FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida – Lega e M5S bloccano la realizzazione dell’opera e archiviano in modo indecente qualunque possibilità per l’Italia di proiettarsi verso il futuro, mettendo una pietra tombale sulla creazione di migliaia di posti di lavoro, sullo sviluppo e la competitività della Nazione. Ce lo aspettavamo dai grillini ma non dal ministro Salvini, che solo tre settimane fa si era presentato al cantiere di Chiomonte rilasciando alle tv dichiarazioni che andavano nella direzione esattamente opposta. Una gigantesca presa in giro dei tanti italiani produttivi che non vogliono rassegnarsi alla cultura dei no e alla cieca ideologia grillina. Fratelli d’Italia continuerà a battersi affinchè l’Italia non rischi l’ennesimo isolamento e l’opera venga completata al più presto”.

“A poche ore dal gentile salvataggio di Salvini dai giudici cattivi – scrive su twitter il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci – da parte della piattaforma Rousseau, Salvini si sdebita regalando al M5S il blocco della Tav e la presidenza dell’Inps. Cortesie tra alleati di governo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here